Imballaggio industriale e commerciale

Esempi di realizzazioni

SAGOMATI IN EPS

Dai blocchi in EPS di nostra produzione, è possibile ricavare sagome o imballi su misura per ogni vostro articolo: esso risulterà essere leggero, resistente agli urti, igienico ed interamente riciclabile. I manufatti in EPS possono essere prodotti anche colorati.

I SAGOMATI IN EPS

  • Proteggono le merci dagli urti e sono impilabili.
  • Sono impermeabili ed igienici.
  • Mantengono stabile la temperatura dei beni deperibili.
  • Sono leggerissimi, perciò facilitano i trasporti.
  • Offrono soluzioni d’imballaggio di ogni genere.
  • Non contengono CFC o HCFC e sono riciclabili al 100%.

I SAGOMATI IN EPS

  • Proteggono le merci dagli urti e sono impilabili.
  • Sono impermeabili ed igienici.
  • Mantengono stabile la temperatura dei beni deperibili.
  • Sono leggerissimi, perciò facilitano i trasporti.
  • Offrono soluzioni d’imballaggio di ogni genere.
  • Non contengono CFC o HCFC e sono riciclabili al 100%.

ARTICOLI STAMPATI

Questi articoli sono molto utilizzati per l’imballo di mobili, di condizionatori, e di tutti quei prodotti che necessitano di protezione sugli spigoli, avvolgendo la merce da imballare e proteggendola in modo sicuro dalle sollecitazione del trasporto.

La struttura a cellule chiuse infatti offre un’ottima imbottitura contro urti, cadute accidentali e sbalzi di temperatura.

GLI STAMPATI IN EPS

  • Proteggono le merci
  • Sono realizzabili nei più disparati spessori e forme.
  • Sono leggeri ed impilabili, consentendo risparmi nelle spese di trasporto.
  • Si conservano nel tempo, mantenendo le qualità dell’imballo.
  • Sono privi di polvere e antistatici;
  • Non assorbono umidità.
  • Sono fisiologicamente innocui ed ecologici.
  • Non contengono CFC o HCFC
  • Sono riciclabili al 100% per alleggerimenti in edilizia.

REALIZZIAMO

  • Scatole scavate
  • Angolari
  • Paraspigoli
  • Protezioni varie per imballi

“PATATINE ESPANSE”

Preformati tipo patatine o stelline di EPS vergine Autoestinguente, per imballo, ideali per la protezione dei Vostri articoli. Le “Patatine espanse” LEUPAT vengono fornite in sacchi di polietilene da 0,50 mc.

LE  PATATINE ESPANSE IN EPS

  • Proteggono le merci
  • Si prestano ad imballare i più svariati articoli.
  • Sono elastiche e resistenti agli urti.
  • Sono leggere, consentendo risparmi nelle spese di trasporto.
  • Si conservano nel tempo, mantenendo le qualità dell’imballo.
  • Sono prive di polvere e sono antistatiche.
  • Non sono igroscopiche, cioè non assorbono umidità.
  • Sono fisiologicamente innocue ed ecologiche.
  • Non contengono CFC o HCFC
  • Sono riciclabili al 100%: infatti possono essere riutilizzate,
  • Oppure possono entrare nella produzione di alleggerimenti in edilizia.

Comparazione: EPS – Pasta di cellulosa – Cartone ondulato

Caratteristiche EPS Pasta Cellulosa Cartone ondulato
Densità (Kg/mc) 18-100 250-350 120-200
Resistenza all’acqua ininfluente si disintegra si disintegra
Igroscopico no si si
Nutriente per microorganismi no si si
Resistente all’invecchiamento si no se esposto all’umidità no se esposto all’umidità
Composizione polistirene cellulosa con altre sostanze cellulosa con altre sostanze
Spessori mm 3-1000 1-4 1-6
Superficie liscia molto buona possibilità limitata non possibile
Bordi taglienti no si si
Riutilizzo tagli di scarto possibile non possibile non possibile

Sostanze inerti per l’EPS

  • Acqua, acqua di mare, soluzioni saline
  • Materiali da costruzione (calce, cemento, gesso ecc.)
  • Sali (p.es. efflorescenze di salnitro), concimi
  • Soluzioni alcaline (idrato sodio e potassico, soluz. ammoniacali, acqua di calce, candeggianti, acqua  ossigenata, concimi liquidi)
  • Acidi diluiti e acidi deboli (p.es. citrico, carbonico, acidi urici)
  • Acidi concentrati (cloridrico 35%, nitrico 50%, solforico 95%)
  • Alcoli (metilico, etilico, ecc.)
  • Glicoli, glicerina, saponi e detersivi sintetici, oli siliconici, bitumi, adesivi e masse bituminose a base acquosa

Sostanze che attaccano l’EPS

  • Esteri (acetati, ftalati, diluenti per vernici)
  • Eteri (etilico, glicolico, diossano)
  • Chetoni (acetone, cicloesanone)
  • Composti organici alogenati (trielina, tetracloruro di carbonio, fluorocarburi)
  • Ammine, ammidi, nitrili
  • Idrocarburi aromatici (benzolo, stirolo, toluolo, ecc.) cicloesano
  • Benzina e vapori di benzina, gasolio, olio combustibile, olio di paraffina, vaselina (sostanze con azione più limitata), ragia minerale, trementina, derivati dal catrame, bitumi e masse bituminose con solventi.